Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Mercoledì 16 Ottobre 2019
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
     Mappa del sito
Home Frecce Notizie

Ferruccio Pozzato. Sinfonia di colori

Autore: Amministratore.
Data prima pubblicazione: Lunedì, 01 Giugno 2015, Ore: 11:04:08
Data ultima modifica: Lunedì, 01 Giugno 2015, Ore: 11:04:08
Descrizione:
Locandina evento
La Provincia di Alessandria inaugura venerdì 27 giugno 2008 alle 18.00, a Palazzo Guasco - Via Guasco 49 Alessandria - la mostra “Ferruccio Pozzato. Sinfonia di colori”, a cura di Rino Tacchela, promossa dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Alessandria.

La mostra rimarrà in esposizione fino al 27 luglio 2008 con il seguente orario di apertura al pubblico:

tutti i giorni dalle 16.30 alle 19.30
Chiuso il lunedì.

Ingresso libero

Per prenotazioni gruppi e scuole STARTAL di Alessandria tel. 3465772494.
info: Provincia di Alessandria.
Assessorato alla Cultura 0131/304004 - 06
Palazzo del Monferrato - tel. 848.886622
La mostra di Ferruccio Pozzato nelle sale della Galleria Carlo Carrà di Palazzo Guasco – frutto della collaborazione della Società Palazzo del Monferrato e della Provincia di Alessandria che entrambe rappresento - è prova di un interesse sempre più vivo e di un lavoro sempre più fitto da parte delle istituzioni pubbliche riguardo alla cultura e, nella fattispecie, all’arte.
L’attenzione che si è focalizzata su un autore veneto di natali e di formazione, ma anche toscano e siculo per nuova ricerca, attività ed ispirazione, ad oggi definitivamente alessandrino, dimostra partecipazione sensibile ad un desiderio dell’artista stesso: quello di appartenere al nostro territorio, dal quale ha tratto impulso creativo allo stesso modo che da altre regioni, ma nel quale è approdata la sua ricca abilità, rappresentativa sia della scultura quanto della pittura.
Sulle risultanze di quest’ultima si compie la mostra di oggi a cura di Rino Tacchella e che conosce un altro fine intenditore dell’opera di Pozzato, come Gianluigi Giampuzzi, entrambi persuasi della forza di un segno inconfondibile dell’artista, ravvisabile nella materia, sia essa quella vecchia del ferro scolpito o quella nuova del colore denso ed impastato a costruire altrettanti vivaci sbalzi.
Amante ed osservatore del nostro territorio, Ferruccio Pozzato, negli anni ne ha più volte rappresentato l’anima, anche e soprattutto quella che raccoglie le suggestioni passate e lontane di spazi che lo hanno affascinato e catturato per sempre. Il fatto che proprio in terra alessandrina, dedicandosi con passione alla pittura, abbia fatto convergere esperienze artistiche diverse e filtrate, è motivo per noi di orgoglio. L’arte ha anche il compito di confermare combinazioni differenti: di vita, di luoghi, di memorie e di nuove idealità…come le combinazioni dei colori che vengono catturate sulle tele.
Paolo Filippi
Presidente della Società Palazzo del Monferrato e della Provincia di Alessandria
Rovigino, Ferruccio Pozzato, di nascita; veneto, toscano e siciliano per formazione, attività e ricerca artistica; finalmente alessandrino per adozione, pur non avendo negli anni, mai abbondonato ricorrenti passaggi nelle regioni che lo hanno formato e continuamente ispirato, lui scultore ed oggi – titolare di una matura ed ininterrotta esperienza – pittore.
La mostra in questa estate 2008, nella Galleria Carlo Carrà di Palazzo Guasco, in stretta collaborazione con il Palazzo del Monferrato, vuole essere un omaggio alla sua lunga esperienza, ma soprattutto ad una sintesi che nell’astrattismo guidato assolutamente dal colore, recupera e rivive la materia, quella stessa materia che costituiva la sua arte scultorea.
Una sintesi, che è divenuta sinfonia- come nomina Rino Tacchella la sua analisi dell’autore – del colore appunto, ma dove il colore è la materia stessa, è tecnica nuova da affrontare con la stessa perizia e con la stessa audacia – così Gianluigi Giampuzzi nella biografia critica di Pozzato ben rimarca – con cui era affrontato il ferro battuto. Si può celebrare un artista ormai completo dando saggio di tutta l’opera compiuta nel corso degli anni, ma anche individuando quel nucleo ultimo che in modo inaspettato, lo rappresenta e lo completa. Non sono pochi i maestri che, con un vissuto fuori dal territorio, anche lontano, onorano la provincia di alessandria e ne diventano residenti, o meglio appartenenti. Questa Amministrazione ha sempre avuto il piacere di dedicare loro importanti momenti di incontro e riflessione. Un tributo sincero a Ferruccio Pozzato che ovunque ha portato il suo segno suggestivo, nelle sculture, sicuramente più conosciute, oggi nelle cromìe che vogliamo scoprire.
Maria Rita Rossa
Assessore alla Cultura Provincia di Alessandria
Documenti
Icona pdf Catalogo (file pdf 0.28 kb scaricato 43 volte)