Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Lunedì 23 Ottobre 2017
Salta i link dei menu
Versioni alternative: Solo testo - Alta visibilità
Home Frecce Notizie

Comitato per la Cittadella di Alessandria, sito in tentative list UNESCO

Autore: Servizio Autonomie Locali.
Data prima pubblicazione: Martedì, 26 Maggio 2015, Ore: 17:23:28
Data ultima modifica: Lunedì, 08 Maggio 2017, Ore: 12:08:58
Area tematica: Cultura
Descrizione:
Sin dall'inizio (1997) della vicenda del progetto di recupero e valorizzazione della grandiosa Cittadella militare di Alessandria, di cui era stata annunciata la dismissione da parte delle Forze Armate in seguito alla catastrofica alluvione del 1994 e alla recente riorganizzazione delle strutture logistiche dell'Esercito, la Provincia di Alessandria ha svolto il ruolo di Ente capofila e coordinatore.

È quasi superfluo ricordare l'importanza storica di questo sito storico-monumentale, che è stato teatro di soli due assedi (l'ultimo degli Austriaci nel 1799) ma che ha visto svolgersi fasi fondamentali della storia italiana ed europea come la Battaglia di Marengo, i Moti risorgimentali del 1821 - di cui è ancora testimonianza materiale la cella del Patriota Vochieri - la preparazione e l'organizzazione logistica delle Guerre del Risorgimento e delle due Guerre mondiali, la detenzione di prigionieri e la fucilazione di Partigiani durante la Resistenza, la Liberazione e l'insediamento del Comando degli Alleati (ad Alessandria nel 1945 arrivò il Corpo di spedizione brasiliano FEB) e tanto altro ancora.

Nella prima fase (1997-2001), come iniziative preliminari di studio la Provincia aveva commissionato- già attraverso un Comitato informale - la realizzazione di un primo studio Meta-progettuale (affidato alla Facoltà di Architettura del Politecnico di Torino), che ha portato all'approvazione del documento "Individuazione dei caratteri storico-architettonici e ambientali, con idee metaprogettuali per la valorizzazione e la rifunzionalizzazione della Cittadella di Alessandria in riferimento alla dismissione delle funzioni militari", consegnato nel gennaio 1999 dal Politecnico di Torino-Dipartimento Casa-Città (con il coordinamento della Prof.ssa Vera Comoli) in attuazione della convenzione di ricerca A/1487/98, il quale costituisce un interessante studio teorico del problema ma soprattutto un importante documento preparatorio di conoscenza e ricognizione storico-architettonica.
Era stato inoltre realizzato uno Studio di fattibilità per il Museo di Storia dell'Esercito (Dott. Brignoli), oltre a curare la procedura di istituzione del Comitato di diritto privato.
Le due ricerche sono state presentate in occasione del Convegno nazionale di studi  tenutosi in Cittadella il 12-13 febbraio 1999, nell'ambito degli "Stati Generali del Piemonte" promossi dal Consiglio Regionale del Piemonte, alla presenzae dell'allora Sottosegretario alla Difesa Gianni Rivera, dei Soprintendenti Malara e Spantigati e di numerosi direttori di istituti e musei militari italiani.

A conclusione di questa prima fase di lavori, nel 1999 è stata presentata al Governo italiano una proposta di pre-candidatura alla Lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO,  sottoscritta da Sindaco di Alessandria e Presidenti della Provincia e della Regione.
Il Comitato ha poi portato avanti tra il 2001 e il 2007 i rapporti e i contatti finalizzati da un lato ad una più continuativa azione di valorizzazione e promozione della Cittadella (attraverso studi, pubblicazioni, convegni, mostre e manifestazioni), che ha portato al fondamentale risultato dell'inserimento del sito nella Tentative List per il Patrimonio dell'Umanità (2006), e dall'altro ad avviare finalmente il recupero vero e proprio del sito monumentale, promuovendo e finanziando grazie al contributo del Ministero dell'Economia e Finanze-CIPE, dapprima lo Studio di Fattibilità  (2003, realizzato da Finpiemonte) e poi il Concorso Internazionale di idee (2004, non aggiudicato).
A partire dal 2007 il sito della Cittadella è stato affidato in custodia al Comune di Alessandria, che nel 2014 ha promosso con Provincia e Fondazione CR Alessandria un nuovo comitato istituizionale finalizzato alla creazione e gestione di un sistema museale integrato Cittadella-Marengo, recuperando lo spirito e la sostanza dell'iniziale candidatura UNESCO del 1999.

Link
L'archivio storico del Comitato per la Valorizzazione della Cittadella (1997-2008) è consultabile a Palazzo Guasco, presso l'ISRAL.
http://www.isral.it/web/web/storiedel900/_cittadella.htm

Per informazioni:
Dott. Massimo Carcione
Tel. 0131304283 - email massimo.carcione@provincia.alessandria.it
 
Documenti
Icona immagine Planimetria 1 (file gif 0.27 kb scaricato 50 volte)
Icona immagine Planimetria 2 (file jpg 0.27 kb scaricato 32 volte)
Icona immagine Planimetria 3 (file jpg 0.28 kb scaricato 24 volte)
Icona immagine tavola del Piano Territoriale di Coordinamento riguardante la Cittadella (file jpg 0.27 kb scaricato 30 volte)
Icona pdf Cronistoria della Cittadella (file pdf 0.27 kb scaricato 33 volte)
Icona pdf Atti del convegno di studi in Cittadella (file pdf 0.27 kb scaricato 29 volte)
Icona pdf Studio preliminare per il Museo di Storia dell'Esercito - di Marziano Brignoli (file pdf 0.27 kb scaricato 32 volte)
Icona zip Galleria di Immagini. Foto di Gianni Giansanti tratte da Provincia Vo' Cercando, Ed.Mazzotta, Milano 2000 (file zip 0.27 kb scaricato 50 volte)
Icona pdf Proposta di pre-candidatura alla Lista del Patrimonio dell'Umanità UNESCO (file pdf 328.8 kb scaricato 33 volte)
Icona pdf Resoconto interpellanza parlamentare 20 settembre 2013 (file pdf 95.41 kb scaricato 26 volte)
Icona pdf Guida alla Cittadella (a cura della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria) (file pdf 13.52 Mb scaricato 31 volte)
Icona pdf Provincia di Alessandria - Mozione approvata dal Consiglio Provinciale (dicembre 2013). Fonte Alessandria News (file pdf 93.87 kb scaricato 26 volte)