Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 446674
dal 05/06/2007

Il Catasto Sentieri

Facendo seguito alle disposizioni ricevute in sede di Consulta Regionale per la Sentieristica, il Servizio Parchi ha provveduto a raccogliere e riorganizzare i dati relativi ai sentieri attualmente esistenti o in via di realizzazione sul territorio provinciale, al fine dell'implementazione del Catasto Regionale dei Sentieri.

Il territorio provinciale è stato suddiviso in 8 settori, corrispondenti alle locali Sezioni del Club Alpino Italiano:


Il lavoro svolto è stato finalizzato a “fotografare“ la rete sentieristica esistente ad oggi in provincia, per avviare il Catasto Regionale; i dati inseriti saranno soggetti a verifiche periodiche, con l'aggiunta di nuovi percorsi che saranno individuati sul territorio o segnalati da associazioni ed enti locali.

Attualmente sono inseriti a catasto 156 sentieri per complessivi km. 1345,47, con una lunghezza media per sentiero di km. 8,62.

I settori appenninici (Ovadese, Val Borbera, Val Curone) vantano un territorio pił predisposto all'escursionismo e pertanto offrono un maggior numero di percorsi rispetto ai settori di bassa collina e di pianura; in una seconda fase si provvederà a colmare le lacune nei settori attualmente meno rappresentati.