Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 514401
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO ANELLO DI CIMAFERLE

534

Zona
Settore 5 - Acqui Terme e le sue valli

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 268.33 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 8.34 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 22.44 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 86.08 kb)

Dopo aver superato Acqui Terme, si prosegue sulla SS 334 in direzione Sassello e subito si prende la SP 210 in direzione Ponzone; si continua su questa provinciale fino alla frazione Cimaferle, dove al km 16,200 si trova un piazzale con le indicazioni per la Pro Loco dove si può parcheggiare l’auto.
 
Dal piazzale si ritorna indietro sulla provinciale verso Ponzone per circa 200 metri, prendendo poi la stradina che si diparte sulla destra e corre parallela alla strada asfaltata; dopo aver attraversato un tratto boscato si costeggiano alcune abitazioni, fino a sbucare su una piccola strada asfaltata dove si gira a destra.
Percorsi pochi metri sull’asfalto si prende la strada sterrata a destra che entra in un bel bosco di castagno (Castanea sativa), rovere (Quercus petraea) e nocciolo (Corylus avellana), sbucando poi su asfalto nei pressi di alcune case; ritornati verso Cimaferle si attraversa la strada provinciale nei pressi della chiesa, imboccando il viottolo che si inoltra nei campi.
Giunti al termine della carrareccia, da dove si gode di un bel panorama sulle alture circostanti, si svolta decisamente a sinistra, attraversando una zona prativa punteggiata da molti esemplari di ginepro (Juniperus communis); qui la traccia del sentiero è poco evidente, comunque i frequenti segnavia bianco rossi aiutano a trovare  il percorso.
Si risale leggermente attraversando piccole radure alternate a boschetti di conifere e di querce giungendo poi su una carrozzabile inghiaiata che conduce alle Case Volte; qui si incontra un crocevia dove si svolta a destra su una comoda carrozzabile e al bivio seguente si tiene la strada a sinistra.
Al termine della strada si entra nel bosco, scendendo tra querce, pini e ginepri fino al fondovalle, dove si guada il Rio Bordanella, che si costeggia per un tratto per poi risalire nella pineta fino ad arrivare ad un bivio dove, svoltando a sinistra su una strada sterrata si arriva in pochi minuti al Rifugio Forestale Gorello, sapientemente ristrutturato dalla Regione Piemonte.
Si prosegue nel castagneto incontrando spazi aperti che offrono splendide vedute panoramiche e si incontra poi un tratto aspro e roccioso che porta poi a guadare nuovamente il Rio Bordanella; superato il corso d’acqua si risale nel bosco sulla carrareccia fino ad arrivare alle Case La Colla.
Si prende la carrozzabile che sale decisa, prima su ghiaia e poi su asfalto, finchè ad un tornante si lascia la strada e si prende il sentiero a destra che entra nel bosco; sbucati in un’ampia radura si svolta a sinistra salendo tra i prati fino alla soprastante carrozzabile dove si gira a destra.
Percorsi pochi metri si lascia la strada transitando nei pressi di un affioramento calanchivo e sbucando nuovamente sulla strada asfaltata dove si gira a destra; attraversata la frazione di Cimaferle si giunge infine al piazzale della Pro Loco da dove era partito l’itinerario.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
8,12 km

Tempo
3 Ore


Icona pdf Scarica il pieghevole (file pdf 392.28 kb)

Allegato 1: Partenza nei pressi della Pro Loco
Partenza nei pressi della Pro Loco

Allegato 2: L’imbocco della vecchia strada per Ponzone
L’imbocco della vecchia strada per Ponzone

Allegato 3: Un tratto della carrareccia
Un tratto della carrareccia

Allegato 4: Veduta panoramica
Veduta panoramica

Allegato 5: I prati nei pressi di Cimaferle
I prati nei pressi di Cimaferle

Allegato 6: Il percorso nei pressi delle Cascine Volte
Il percorso nei pressi delle Cascine Volte

Allegato 7: Guado sul Rio Bordanella
Guado sul Rio Bordanella

Allegato 8: Il bosco
Il bosco

Allegato 9: Arrivo al Rifugio
Arrivo al Rifugio

Allegato 10: Il Rifugio Forestale “Gorello”
Il Rifugio Forestale “Gorello”

Allegato 11: Area di sosta
Area di sosta

Allegato 12: Il paesaggio
Il paesaggio

Allegato 13: Passaggio tra le rocce
Passaggio tra le rocce

Allegato 14: Il secondo guado sul Rio Bordanella
Il secondo guado sul Rio Bordanella

Allegato 15: Rientro nel bosco
Rientro nel bosco

Allegato 16: Radura sul percorso
Radura sul percorso

Allegato 17: Ritorno a Cimaferle
Ritorno a Cimaferle