Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 514401
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO RENEUZZI - SELLA BANCHIERA

243

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 231.42 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 7.94 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 9.67 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 32.64 kb)

Il sentiero 243 è raggiungibile soltanto percorrendo il sentiero 242 - Vegni – Croso, (vedere descrizione) o partendo da Vegni con un percorso privo di grandi dislivelli e in questo caso alla lunghezza sopraindicata vanno aggiunti circa 5 km. all’andata e altrettanti al ritorno, oppure partendo dalla borgata di Croso, percorrendo a ritroso il sentiero 242 per circa 2 km., con un dislivello più marcato.
 
PARTENZA DA VEGNI:
Si risale la provinciale SP 140 della Val Borbera fino al km 27,400, poi si imbocca la SP 147 in direzione di Carrega Ligure; dopo circa 3,8 km. si prende la strada comunale sulla destra che sale in 5 km. alla frazione di Vegni, dove si parcheggia l’auto sul piccolo piazzale.
 
PARTENZA DA CROSO:
Si risale la provinciale SP 140 della Val Borbera fino al km 27,400, poi si imbocca la SP 147 in direzione di Carrega Ligure; dopo circa 3,5 km. si prende la strada comunale sulla destra in direzione di Agneto: superata questa frazione si passa il ponticello sul rio Agnellasca e si risale poi fino ad incontrare un bivio dove, tenendo la sinistra, si raggiunge la frazione di Croso, posta a circa 7 km. dalla Strada Provinciale 147.
 
 
L’imbocco del sentiero 243 si trova nella borgata abbandonata di Reneuzzi; per raggiungere tale borgata è necessario percorrere il sentiero 242 con la possibilità di partire dalla frazione di Vegni oppure dalla frazione di Croso. Il sentiero inizia all’altezza della casa circolare di Reneuzzi e passa tra le antiche abitazioni in pietra abbandonate per cui è necessario fare attenzione al fondo sconnesso.
Il primo tratto del percorso attraversa un bosco misto con begli esemplari di aceri di monte (Acer pseudoplatanus) e nocciolo (Corylus avellana) e arriva in breve tempo ad un abbeveratoio abbandonato in corrispondenza di un impluvio ormai asciutto; prosegue nel bosco scendendo verso il rio Sopei, le cui acque scorrono verso il fondovalle per poi congiungersi con quelle del Rio Campassi.
Dopo aver guadato il rio, il tracciato si allarga e diventa mulattiera ed incomincia a risalire sul versante opposto in un fitto bosco di faggi (Fagus sylvatica) dapprima con una decisa rampa e poi in continua costante ascesa. Dopo aver superato un secondo impluvio asciutto si giunge ad una decisa svolta a sinistra che conduce all’attraversamento di un nuovo versante fittamente boscato, rimanendo sempre a mezzacosta. Il sentiero prosegue e prende a scendere leggermente di quota per arrivare al rio Garbando, le cui acque insieme al rio Sopei andranno a confluire nel rio Campassi.
Dopo aver superato l’impluvio, si continua a camminare nella fitta faggeta riprendendo un’antica mulattiera e proseguendo in falsopiano si giunge al bivio con il sentiero 243a, che porta alla frazione di Croso; con una decisa svolta a sinistra si imbocca il sentiero che risale il versante e dopo una breve, ma decisa salita si esce dal bosco e si raggiunge la Sella Banchiera (mt. 1274), punto panoramico sull’Alta Val Borbera e importante crocevia della Valle Campassi tra i sentieri 243, 245, 250 e 251.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
3,90 km

Tempo
1 Ora 30 Minuti


Icona pdf Scarica il pieghevole (file pdf 1.3 Mb)

Allegato 1: L’inizio del sentiero a Reneuzzi
L’inizio del sentiero a Reneuzzi

Allegato 2: L’uscita dal borgo abbandonato
L’uscita dal borgo abbandonato

Allegato 3: Il Rio Sopei
Il Rio Sopei

Allegato 4: Il sentiero entra nella faggeta
Il sentiero entra nella faggeta

Allegato 5: Il bosco
Il bosco

Allegato 6: Un tratto del percorso
Un tratto del percorso

Allegato 7: Capanno nel bosco
Capanno nel bosco

Allegato 8: Arrivo alla Sella Banchiera
Arrivo alla Sella Banchiera

Allegato 9: La Sella Banchiera (mt. 1274)
La Sella Banchiera (mt. 1274)