Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 435396
dal 05/06/2007

ANELLO BORBERA - SPINTI TAPPA 01 (STAZZANO - CA' DEL BELLO)

200

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 259.21 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 10.25 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 18.75 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 89.03 kb)

Il sentiero 200 (ABS Anello Borbera – Spinti) è un itinerario di lunga percorrenza che ha come punto di partenza Stazzano e, con un percorso pressoché circolare, ricalca i confini delle valli Borbera e Spinti, raggiungendo Arquata Scrivia.
L’itinerario completo ha uno sviluppo di circa 100 chilometri, attraversa territori incontaminati e tocca le principali cime del nostro Appennino,  ponendosi come uno dei percorsi più significativi per gli amanti dell’escursionismo.
In considerazione della notevole lunghezza, il percorso è stato suddiviso in 11 tappe:
1.  Stazzano - Cà del Bello
2.  Cà del Bello - Molo Borbera
3.  Molo Borbera - Forcella sud Monte Barillaro
4.  Forcella sud Monte Barillaro - Monte Giarolo
5.  Monte Giarolo - Capanne di Cosola
6.  Capanne di Cosola - Capanne di Carrega
7.  Capanne di Carrega - Monte Antola
8.  Monte Antola - San Fermo
9.  San Fermo - Costa Salata Mongiardino
10. Costa Salata Mongiardino - Borassi
11. Borassi - Arquata Scrivia.

 
La parte che va da Stazzano al Santuario di Cà del Bello rappresenta il tratto iniziale del lungo itinerario, è collocato a quote basse e risulta adatto anche alle famiglie.
 
Dall’abitato di Serravalle Scrivia, si svolta a sinistra e superato il ponte sullo Scrivia, alla rotonda si svolta a sinistra fino a raggiungere il vicino paese di Stazzano, dove è possibile parcheggiare l’auto in Piazza Risorgimento.
 
 
Il percorso parte in piazza Risorgimento, in corrispondenza della sede del Municipio e della scuola elementare di Stazzano, dove è presente anche una bacheca informativa; si imbocca Via Umberto I e si svolta immediatamente a destra per risalire la scalinata che aggira l’oratorio della chiesa del paese.
Si continua a salire su asfalto, costeggiando le mura del castello di Stazzano fino a giungere all’imbocco di una mulattiera che si inoltra in un bosco di robinia (Robinia pseudoacacia) frammisto a rovere (Quercus petraea); si risale dolcemente il versante e si oltrepassano due piccole aree attrezzate per la sosta fino a giungere nei pressi di Villa Erizzo, nel cui giardino si ergono due splendidi esemplari di sequoia.
Allo sbocco sulla strada asfaltata si prende a destra e al successivo bivio si tiene la sinistra; giunti nei pressi di due piccole cappellette poste l’una di fronte all’altra si gira nuovamente a sinistra su una carrareccia sterrata, proseguendo in lieve salita.
Dopo aver superato un tornante, si abbandona la carrareccia per imboccare il sentiero che sale sulla destra tra i cespugli e che porta fino ai piedi del Santuario della Madonna di Monte Spineto (con una breve deviazione si può visitare il Santuario e godere di una bellissima vista panoramica sul territorio circostante).
Il sentiero 200 prosegue invece in discesa tra ginestra (Spartium junceum) e orniello (Fraxinus ornus) fino ad ritornare sulla carrareccia che porta alla sella della Bocca del Lupo (mt. 387), dove si incrocia il sentiero 203, proveniente da Vignole Borbera.
Si prosegue sulla mulattiera, superando una piccola sorgente e, mantenendo la destra, si incomincia a risalire il versante; si oltrepassa un bel casolare abbandonato e al termine della salita si svolta a sinistra all’altezza dei ruderi di una piccola costruzione in pietra.
Il percorso incomincia a scendere sul versante boscato tra esemplari di rovere e castagno (Castanea sativa) fino a raggiungere un tratto di crinale panoramico all’altezza della cascina Psina; continua in salita nel bosco e giunge un’altra volta sulla linea di crinale per arrivare alla masseria Rughé, punto di riferimento dei partigiani durante la seconda Guerra Mondiale.
Oltrepassata la masseria, al successivo bivio si svolta a sinistra e si incomincia a scendere sul versante, giungendo al bivio Campolungo (mt. 450), dove si incrocia il sentiero  206 proveniente dal paese di Vargo.
Si prosegue a mezza costa nel castagneto fino a raggiungere il Santuario di Cà del Bello (mt. 495), punto panoramico sulla val Borbera, nei cui pressi si trovano gli innesti del sentiero 205, che conduce a Vargo e del sentiero 204, che scende a Borghetto Borbera.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
9,11 km

Tempo
3 Ore 15 Minuti

Allegato 1: La partenza a Stazzano (mt. 218)
La partenza a Stazzano (mt. 218)

Allegato 2: La salita verso l’oratorio
La salita verso l’oratorio

Allegato 3: Veduta di Stazzano
Veduta di Stazzano

Allegato 4: L’inizio della mulattiera
L’inizio della mulattiera

Allegato 5: Area di sosta sul percorso
Area di sosta sul percorso

Allegato 6: Le sequoie di Villa Erizzo
Le sequoie di Villa Erizzo

Allegato 7: Arrivo a Monte Spineto
Arrivo a Monte Spineto

Allegato 8: Il Santuario della Madonna di Monte Spineto
Il Santuario della Madonna di Monte Spineto

Allegato 9: Panorama dal santuario
Panorama dal santuario

Allegato 10: Affioramento roccioso
Affioramento roccioso

Allegato 11: Località Bocca del Lupo (mt. 387)
Località Bocca del Lupo (mt. 387)

Allegato 12: Antica masseria
Antica masseria

Allegato 13: Scorcio panoramico dal sentiero
Scorcio panoramico dal sentiero

Allegato 14: Un tratto del percorso
Un tratto del percorso

Allegato 15: Bivio Campolungo (mt. 450)
Bivio Campolungo (mt. 450)

Allegato 16: Il castagneto
Il castagneto

Allegato 17: Arrivo alla meta
Arrivo alla meta

Allegato 18: Il Santuario della Madonna di Cà del Bello (mt. 495)
Il Santuario della Madonna di Cà del Bello (mt. 495)