Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e San Salvatore
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 558318
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO “INTORNO AL POGGIO DI MONLEALE”

154

Zona
Settore 1 - Tortona e la Val Curone

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 1.51 Mb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file jpg 106.19 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 23.59 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 114.12 kb)

L’Associazione “Pellizza da Volpedo”, nell’ambito di un progetto di valorizzazione dei luoghi legati alla vita e alle opere del pittore, ha realizzato il Comprensorio Escursionistico denominato “I Percorsi Pellizziani”, che si snoda sul territorio dei comuni di Volpedo, Monleale, Montemarzino e Berzano di Tortona e comprende i seguenti sentieri:
- 150 “La Montà di Bogino”
- 152 “Il sentiero del Sole”
- 153 “Anello del Monte Brienzone”
- 154 “Intorno al Poggio di Monleale”
 
(per maggiori informazioni www.pellizza.it ).
 
Si risale la provinciale SP100 della Val Curone fino al km. 3,800, dove si parcheggia nel grande piazzale antistante il mercato ortofrutticolo e il municipio di Monleale.
 
L’itinerario  prende avvio dal Municipio di Monleale  (piazza G. Bruno), segue per un breve tratto la provinciale SP100 e svolta poi a destra nei pressi della ex distilleria in direzione Cusinasco – Poggio (frazioni di Monleale), continuando su asfalto per circa 400 metri fino a svoltare a sinistra sulla strada sterrata in salita che porta ad attraversare l’abitato di Cusinasco.
Il sentiero sale al Poggio delle Ville, noto anche come Poggio di Monleale, in quanto “gemello” dell’antistante Poggio di Volpedo (o Monte Brienzone), attorno al quale ruota l’itinerario n. 153;  la sagoma del Poggio di Monleale caratterizza in modo inconfondibile lo sfondo di alcune opere pellizziane, in particolare Speranze deluse e Paesaggio del prato Pissone.
Superate le poche abitazioni della località Poggio il sentiero segue l’asfalto per un breve tratto, svoltando poi a sinistra sul sentiero in discesa (volendo il percorso può essere interrotto a questo punto, riprendendo la via asfaltata di discesa che passa più in basso, a circa 150 m).
 
Girando invece a sinistra il sentiero, interessante per gli aspetti naturalistici, diventa più impegnativo, sia per i ripetuti saliscendi sia per la presenza di alcuni tratti che attraversano terreni incolti e quindi presentano caratteristiche più prettamente escursionistiche, pur essendo sempre ben segnalati; il cammino scende fino ad attraversare il rio Brolio (asciutto in questo tratto) per poi risalire con un ripido sentiero nel bosco fino ad arrivare alla cresta collinare antistante, ormai in territorio del comune di Montemarzino, esattamente tra le località Reguardia (a sinistra) e Costa (a destra).
Il percorso, con una breve deviazione sulla sinistra porta a un interessante albero monumentale, un esemplare di olmo campestre, che si trova presso la chiesetta di Reguardia; una volta rientrati sul tracciato, il cammino attraversa la frazione Costa e seguendo l’asfalto arriva alla località di Caffaroni, il punto più elevato dell’itinerario.
Il carattere “pellizziano” del sentiero trova qui la sua più precisa caratterizzazione, grazie alla vicenda di una tela del pittore di Volpedo, commissionata e acquistata da Emiliano Caffarone di Montemarzino nel 1892 per una propria cappella votiva che si trova tuttora sotto la località Caffaroni, in direzione del centro abitato di Montemarzino. Esposta solo saltuariamente nella cappella di destinazione per motivi di sicurezza, la tela venne comunque trafugata nel 1927, e non se ne seppe più nulla. L’opera è però in stretta relazione con il dipinto Sacra famiglia di proprietà della pinacoteca “il Divisionismo” di Tortona, dal momento che questa è la prima versione della tela, non accettata dal committente perché ritenuta troppo anticonvenzionale e quindi poco corrispondente ai canoni votivi richiesti. La seconda versione, di cui non sono rimaste immagini, è quella che fu effettivamente acquistata da Caffarone nel 1892, per essere poi trafugata nel 1927.
Nei pressi della cappelletta il percorso svolta a destra, segue brevemente la strada asfaltata per poi prendere la stradina campestre a destra che scende tra i prati fino al rio Brolio; superato il corso d’acqua mediante una piccola passerella in legno il sentiero risale tra i vigneti fino alla panoramica strada asfaltata posta sul crinale, dove gira ancora a destra.
Il cammino tiene la sinistra al bivio successivo, attraversa la borgata Ville e, superate alcune cascine, arriva ad incrociare il percorso dell’andata nei pressi della cascina Terenzano; l’itinerario continua in discesa fino a ritornare sulla SP100 e in breve giunge alla piazza del municipio di Monleale, da dove era partito.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
10,72 km

Tempo
3 Ore

Allegato 1: Il municipio di Monleale
Il municipio di Monleale

Allegato 2: Cappelletta sul percorso
Cappelletta sul percorso

Allegato 3: La piccola chiesa di Cusinasco
La piccola chiesa di Cusinasco

Allegato 4: Il cammino nel bosco
Il cammino nel bosco

Allegato 5: Veduta di Monleale Alto
Veduta di Monleale Alto

Allegato 6: Panorama dal Poggio di Monleale
Panorama dal Poggio di Monleale

Allegato 7: Olmo centenario nei pressi della chiesetta di Reguardia
Olmo centenario nei pressi della chiesetta di Reguardia

Allegato 8: Le dolci colline tortonesi
Le dolci colline tortonesi

Allegato 9: La cappella votiva in frazione Caffaroni
La cappella votiva in frazione Caffaroni

Allegato 10: Passaggio tra i vigneti
Passaggio tra i vigneti

Allegato 11: Sulla strada del ritorno
Sulla strada del ritorno