Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 514401
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO BIVIO CAMPOMAGRO - PIAN DEI POGGI

281

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 328.5 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 9.64 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 7.83 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 25.19 kb)

Per giungere all’inizio del sentiero è necessario percorrere il primo tratto del sentiero 280 che parte dall’abitato di Grondona (vedere descrizione), fino ad incontrare sulla sinistra la diramazione con il segnavia 281.

 
Lasciata la carrareccia del sentiero 280 si sale nel bosco di castagno (Castanea sativa) e poco dopo si incontra sulla sinistra una deviazione che in pochi passi conduce all’essiccatoio “Abègu Costa” (mt. 404), uno degli antichi essiccatoi recentemente ristrutturati una volta chiamati “abèghi”; queste caratteristiche costruzioni in pietra erano destinate alla fumigazione delle castagne al fine delle loro conservazione.
Ritornati sul sentiero si inizia a salire in maniera decisa tra affioramenti di conglomerato e tratti boscati, aggirando il Monte L’Ariola fino a incontrare sul sentiero un secondo essiccatoio, detto “Abègu Nurtiù” (mt.620).
Si prosegue ancora per un breve tratto nel bosco, fino a giungere in località Pian dei Poggi, incrociando il sentiero 280, mediante il quale si puo’ fare ritorno a Grondona, effettuando un percorso ad anello.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
2,37 km

Tempo
1 Ora 15 Minuti

Allegato 1: Crocevia di partenza
Crocevia di partenza

Allegato 2: Essiccatoio Abègu Costa
Essiccatoio Abègu Costa

Allegato 3: Interno dell’essiccatoio
Interno dell’essiccatoio

Allegato 4: Il percorso nel bosco
Il percorso nel bosco

Allegato 5: Un tratto del sentiero
Un tratto del sentiero

Allegato 6: L’essicatoio Abègu Nurtiù
L’essicatoio Abègu Nurtiù

Allegato 7: Veduta dell’essicatoio
Veduta dell’essicatoio

Allegato 8: Esemplare di castagno
Esemplare di castagno

Allegato 9: L’ultimo tratto del percorso
L’ultimo tratto del percorso

Allegato 10: Arrivo a Pian dei Poggi
Arrivo a Pian dei Poggi