Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e le sue colline
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 514401
dal 05/06/2007
Ultime news

ANELLO BORBERA - SPINTI TAPPA 07 (CAPANNE DI CARREGA - MONTE ANTOLA)

200

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona immagine Visualizza la mappa (file JPG 4.07 Mb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 11.21 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 17.96 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 66.63 kb)

Il sentiero 200 (ABS Anello Borbera – Spinti) è un itinerario di lunga percorrenza che ha come punto di partenza Stazzano e, con un percorso pressoché circolare, ricalca i confini delle valli Borbera e Spinti, raggiungendo Arquata Scrivia.
L’itinerario completo ha uno sviluppo di circa 100 chilometri, attraversa territori incontaminati e tocca le principali cime del nostro Appennino,  ponendosi come uno dei percorsi più significativi per gli amanti dell’escursionismo.
In considerazione della notevole lunghezza, il percorso è stato suddiviso in 11 tappe:
1.  Stazzano - Cà del Bello
2.  Cà del Bello - Molo Borbera
3.  Molo Borbera - Forcella sud Monte Barillaro
4.  Forcella sud Monte Barillaro - Monte Giarolo
5.  Monte Giarolo - Capanne di Cosola
6.  Capanne di Cosola - Capanne di Carrega
7.  Capanne di Carrega - Monte Antola
8.  Monte Antola - San Fermo
9.  San Fermo - Costa Salata Mongiardino
10. Costa Salata Mongiardino - Borassi
11. Borassi - Arquata Scrivia.

La parte che va da Capanne di Carrega al Monte Antola rappresenta uno dei tratti più belli del percorso, oltretutto privo di dislivelli significativi e pertanto adatto anche alle famiglie.
 
Si risale la provinciale SP 140 della Val Borbera fino al km 27,400, poi si imbocca la SP 147 sulla destra e si prosegue in direzione di Carrega Ligure; superato il paese di Carrega si continua a salire e al km 15,700 si giunge alla località Capanne di Carrega (mt.1367), dove si può parcheggiare l’auto nei pressi dell’’omonima locanda, punto di sosta per i viandanti del passato e oggi apprezzato agriturismo (per informazioni contattare il n. 347 9790789) .
 
Dalla Locanda Capanne di Carrega si prosegue sulla strada asfaltata per circa 300 mt., fino ad arrivare al valico che segna il confine con la provincia di Genova; qui si lascia l’asfalto piegando sulla destra; si risale all’interno di un bosco di faggio (Fagus sylvatica) e maggiociondolo (Laburnum anagyroides), fino ad arrivare in una zona a pascolo, caratterizzata in primavera da splendide fioriture di narcisi selvatici, orchidee e gigli martagoni.
Si svolta a destra poco sotto il crinale e si attraversano tratti boscati e spazi aperti i quali offrono ampi scorci panoramici sulla sottostante Val Borbera; giunti sullo spartiacque si costeggia un recinto per il bestiame dove nella bella stagione pascolano tranquille le mucche.
Superata una piccola zona di sosta all’ombra dei faggi si continua tra lievi saliscendi, entrando poi nel bosco ed arrivando al Passo delle Tre Croci (mt. 1490), dove in un piccolo spiazzo si trovano le croci poste dagli abitanti del paese di Propata a ricordo di tre valligiani colti da una tempesta e qui morti assiderati tempo addietro; in corrispondenza del Passo si trova anche l’attacco del sentiero 240 che scende sulla destra verso la frazione di Vegni.
Si prosegue sempre in prossimità della dorsale, per poi risalire in una faggeta dal fondo lastricato; lasciato a destra l’incrocio col sentiero 245a che porta al paese di Croso, si continua a sinistra sul sentiero 200, uscendo dalla faggeta e poco dopo si riesce a vedere la cima del Monte Antola, facilmente riconoscibile dalla grande croce che lo sovrasta; superata un ultima rampa si arriva in vetta.
Dalla cima dell’Antola (mt.1597) la visione panoramica a 360° consente di ammirare sia il territorio della provincia di Alessandria sia quello della provincia di Genova: verso sud il Mar Ligure, verso est la Val Trebbia con il lago di Brugneto, principale riserva idrica della città di Genova, mentre verso ovest e nord le verdi vallate della Val Borbera, incorniciate, nelle giornate limpide, dall’arco alpino.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
6,37 km

Tempo
2 Ore


Icona pdf Scarica il pieghevole (file pdf 1.74 Mb)

Allegato 1: Le Capanne di Carrega (mt. 1367)
Le Capanne di Carrega (mt. 1367)

Allegato 2: L’imbocco del sentiero
L’imbocco del sentiero

Allegato 3: Le Capanne sovrastate dal Monte Carmo
Le Capanne sovrastate dal Monte Carmo

Allegato 4: Il paesaggio in alta Val Borbera
Il paesaggio in alta Val Borbera

Allegato 5: Un tratto del sentiero
Un tratto del sentiero

Allegato 6: Mucche al pascolo
Mucche al pascolo

Allegato 7: Panorama dal sentiero
Panorama dal sentiero

Allegato 8: Area di sosta sul percorso
Area di sosta sul percorso

Allegato 9: Il crinale
Il crinale

Allegato 10: Il Passo delle Tre Croci (mt. 1490)
Il Passo delle Tre Croci (mt. 1490)

Allegato 11: Le tre croci
Le tre croci

Allegato 12: La faggeta
La faggeta

Allegato 13: Il Monte Antola (mt. 1597)
Il Monte Antola (mt. 1597)

Allegato 14: Il lago del Brugneto
Il lago del Brugneto

Allegato 15: Panorama dalla vetta
Panorama dalla vetta

Allegato 16: Veduta della Val Borbera
Veduta della Val Borbera