Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e San Salvatore
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 624403
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO PIAN DEGLI ORSI - BIVIO SENTIERO 258

257

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 149.04 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 8.27 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 12.34 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 56.26 kb)

Il sentiero parte dalla località Pian degli Orsi, raggiungibile a piedi tramite il sentiero 258 che parte da Dovanelli oppure, più comodamente, dalla frazione di Dova Inferiore, mediante il sentiero 258A.
 
Si percorre la SP 140 della Val Borbera fino al paese di Cabella Ligure: superato l’abitato, in corrispondenza del km. 25 si prende la diramazione a destra in direzione di Dova, proseguendo sulla strada comunale per circa 1,5 chilometri fino a giungere alla borgata di Dovanelli (sentiero 258) oppure si prosegue fino alla successiva frazione di Dova Inferiore (sentiero 258A).  
 
Da Pian degli Orsi (1065m) il percorso scende a mezzacosta verso la valle del torrente Agnellasca seguendo la mulattiera dal fondo sconnesso che si snoda nel bosco; giunto ad un evidente bivio il cammino prosegue diritto su un tracciato più evidente (svoltando invece a sinistra si può visitare, con una breve deviazione, la borgata Casareggio, dalle tipiche mura in pietra perfettamente squadrate).
Il percorso prosegue in discesa sulla carrareccia che sovrasta il borgo di Agneto, frazione di Carrega Ligure, costeggiando tratti di bei muri a secco; giunto sull’asfalto il cammino prosegue diritto (svoltando a sinistra si scende invece ad Agneto con la variante 257A).
L’itinerario prosegue su asfalto e poi sulla stretta strada inghiaiata che risale il versante, fino a ritrovare sulla destra il sentiero 258; tramite quest’ultimo percorso si raggiunge in pochi minuti la chiesetta di San Fermo, posta in posizione panoramica.
 
 
N.B. chi volesse variare il percorso di ritorno può tornare fino al bivio con il sentiero 258 e seguire tale itinerario per poi ricongiungersi al 257 in località Pian degli Orsi.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
5,53 km

Tempo
2 Ore 30 Minuti

Allegato 1: Inizio del percorso a Pian degli Orsi (1065m)
Inizio del percorso a Pian degli Orsi (1065m)

Allegato 2: La mulattiera nel bosco
La mulattiera nel bosco

Allegato 3: Scorcio di Casareggio
Scorcio di Casareggio

Allegato 4: Particolare della borgata
Particolare della borgata

Allegato 5: Un tratto del percorso
Un tratto del percorso

Allegato 6: I muri a secco
I muri a secco

Allegato 7: Veduta di Agneto
Veduta di Agneto

Allegato 8: La carrozzabile verso San Fermo
La carrozzabile verso San Fermo

Allegato 9: Il bivio con il sentiero 258
Il bivio con il sentiero 258