Questo sito usa cookies tecnici e cookies di terze parti per la raccolta in forma aggregata e anonima di dati che aiutano la Provincia di Alessandria a migliorare la fruibilità dei contenuti. Proseguendo la navigazione del sito, effettuando uno scroll della pagina o clickando il bottone Accetta, acconsenti all'uso dei cookie. Per maggiori informazioni consultare la voce Informativa cookies
Logo Rete sentieristica
Provincia di Alessandria, Barra della pagina
Settore 1 - Tortona e la Val Curone
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera
Settore 3 - Basso Ovadese
Settore 4 - Alto Ovadese
Settore 5  -  Acqui Terme e le sue valli
Settore 6  -  Valenza e San Salvatore
Settore 7  -  Casale e il Monferrato
Settore 8  -  Alessandria e la pianura
Percorso non vedenti
Itinerari a lunga percorrenza

Bandiera italiana    Bandiera inglese
Sei il visitatore N. 624850
dal 05/06/2007
Ultime news

SENTIERO GRONDONA - PIAN DEI POGGI

280

Zona
Settore 2 - Novi Ligure e la Val Borbera

Icona pdf Visualizza la mappa (file pdf 309.49 kb)
Icona immagine Visualizza il profilo altimetrico (file gif 10.23 kb)
Icona Google Earth Visualizza il file di Google Earth (file kml 9.19 kb)
Icona Gps Scarica la traccia per il tuo Gps (file gpx 31.51 kb)

Percorsa la strada provinciale SP 144, si giunge a Grondona (mt. 303) e, parcheggiata l’auto in paese, si raggiunge Piazza Venezia, dove parte l’itinerario.

 
Dalla piazza si imbocca Via Fornace, scendendo verso il torrente; dopo aver guadato il torrente Spinti si svolta a sinistra, costeggiando il corso d'acqua su una carrareccia che presto giunge ad un bivio con le indicazioni “SE” (sentiero degli essiccatoi) dove si prende a destra; dopo un breve tratto si raggiunge un secondo bivio dove si tiene la sinistra, seguendo il segnavia 280.
Si risale, giungendo in breve ad un altro crocevia, dove a destra si diparte il sentiero 282 e dopo pochi metri si trova la diramazione a sinistra del sentiero 281; tralasciate queste deviazioni si continua diritto salendo all’interno di un bosco di  castagno (Castanea sativa); superato un antico essiccatoio diroccato il percorso continua in salita fino a giungere nei pressi dei ruderi della cascina Baro, all’altezza della quale si trova sulla destra la deviazione per il sentiero 283.
Proseguendo diritto tra esemplari di ciavardello (Sorbus torminalis) e acero campestre (Acer campestre) si giunge infine ad un bivio in località Pian dei Poggi, dove sulla sinistra si ritrova il sentiero 281, imboccando il quale si può fare ritorno verso Grondona, effettuando un percorso ad anello all’interno del castagneto.


Difficoltà
Escursionistico

Lunghezza
3,04 km

Tempo
1 Ora 30 Minuti

Allegato 1: Piazza Venezia a Grondona
Piazza Venezia a Grondona

Allegato 2: Guado sul torrente Spinti
Guado sul torrente Spinti

Allegato 3: Veduta di Grondona
Veduta di Grondona

Allegato 4: L’innesto del sentiero 282
L’innesto del sentiero 282

Allegato 5: Un tratto del percorso
Un tratto del percorso

Allegato 6: Il sentiero tra i castagni
Il sentiero tra i castagni

Allegato 7: Antico essiccatoio
Antico essiccatoio

Allegato 8: Panorama dal sentiero
Panorama dal sentiero